Cosa deve contenere la cassetta di pronto soccorso

cassetta di primo soccorso in ufficioCome forse ben saprete il Decreto Ministeriale 338/2203 rende obbligatoria la presenza di un armadietto pronto soccorso all’interno dell’azienda o quantomeno di una o più cassette primo soccorso in caso di luoghi di lavoro di piccole dimensioni.
Lo stesso DM regola però un’altra cosa, ovvero il contenuto di tale cassetta, tutto ciò che non può mancare per la salvaguardia di chi lavora all’interno dell’ufficio. Come abbiamo sopra accennato, il contenuto della cassetta di pronto soccorso è stabilita in relazione alla valutazione del rischio per il lavoratore, strettamente legata alla grandezza dell’azienda stessa, al numero di impiegati ed al tipo di macchinari e lavoro coinvolti.
La dotazione minima prestabilita può essere poi arricchita su richiesta del datore di lavoro, che deve comunque confrontarsi con il medico incaricato.

È altresì importante l’ubicazione, la cassetta deve essere infatti segnalata e visibile, riposta in luogo facilmente accessibile dal responsabile del primo soccorso (che avrà dovuto fare un apposito corso). Il materiale all’interno deve essere in perfetto stato, nuovo ed utilizzabile come prevedono le norme.

Ma vediamo nel dettaglio qual è la dotazione indispensabile in una cassetta di primo soccorso:

  • Guanti usa e getta sterili
  • Pinzette da medicazione usa e getta (sterili)
  • termometro
  • Compresse di garza sterile in due formati (18×40 e 10×10)
  • Teli sterili monouso
  • Flaconi di soluzioni fisiologica
  • Cotone idrofilo
  • Cerotti di varie misure
  • Cerotti alti in rotolo
  • Confezione di rete elastica
  • Ghiaccio secco pronto all’uso
  • Forbici
  • Lacci emostatici
  • Sacchetti per la raccolta di rifiuti sanitari
  • Un apparecchio manuale o elettronico per la misurazione della pressione

Questa è una semplice lista della dotazione basilare di una cassetta di primo soccorso standard, quella che dovrebbe essere presente in qualsiasi azienda. A seconda della valutazione che verrà fatta potreste esser però costretti a dotare l’ufficio con più di una cassetta o con dotazioni diverse e più complete in relazione ai possibili rischi presenti.
È inutile specificare come la mancata presenza di una cassetta di sicurezza, ma anche l’averne una danneggiata o parzialmente inutilizzabile, con prodotti già aperti o presenti solo in parte, comporti l’inevitabile sanzione in caso di controlli.
Se inoltre non vi è un responsabile abilitato al pronto soccorso meglio correre ai ripari informandosi sulle modalità del corso obbligatorio.

Cosa deve contenere la cassetta di pronto soccorsoultima modifica: 2014-06-19T15:38:18+02:00da prolosto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento