Pronto soccorso da ufficio

Con il Decreto Ministeriale 338/2203 è divenuto obbligatorio avere un armadietto di pronto soccorso da ufficio all’interno di ogni azienda o almeno una cassetta di primo soccorso per i luoghi di lavoro di piccole dimensioni. Il medesimo decreto stabilisce il materiale che questi dispositivi devono contenere per salvaguardare la salute di chi lavora presso una data struttura. Il quantitativo di materiale sanitario di primo soccorso dipende strettamente dal numero di dipendenti presenti in loco e dalla tipologia di macchinari adoperati.

La dotazione minima è obbligatoria per tutte le aziende ma può essere arricchita su richiesta del datore di lavoro per renderla ancora più completa. La cassetta di pronto soccorso da ufficio viene preparata da un medico appositamente incaricato per lo scopo e deve poi essere sistemata in un luogo ben visibile e accessibile a tutti. Il responsabile di pronto soccorso che lavora all’interno dell’azienda deve aver seguito un apposito corso ed è la persona incaricata di intervenire in caso di emergenza. Ovviamente la cassetta di pronto soccorso comprende solamente prodotti utili per il pronto intervento ma se l’infortunio è di seria entità è indispensabile rivolgersi al 118 che invierà sul luogo una ambulanza e un medico se lo ritiene opportuno. Tutto l’occorrente che si trova dentro le cassette deve ovviamente essere sempre in perfetto stato e pronto all’uso. Il responsabile del primo soccorso all’’interno dell’azienda deve controllare periodicamente le scadenze dei vari prodotti per evitare che al momento del bisogno siano scaduti e quindi inutilizzabili.

Le cassette di primo soccorso devono contenere una confezione di guanti usa e getta sterili che solitamente sono in lattice. Non devono mai mancare un paio di pinzette da medicazione usa e getta sterili e un termometro utile per rilevare la temperatura del soggetto che ha bisogno di un immediato soccorso. Oltre alle compresse di garza in due formati all’interno della cassetta ci devono essere dei teli sterili monouso e flaconi di soluzione fisiologica che possono essere adoperati ad esempio per lavare le ferite. Indispensabile anche una confezione di cotone idrofilo e cerotti di varie misure così come i cerotti alti in rotolo e il ghiaccio secco. Fra le dotazioni indispensabili e molto utili c’è l’apparecchio per misurare la pressione che può essere manuale oppure elettronico. Le forbici sterili e i lacci emostatico completano il kit obbligatorio di pronto soccorso da ufficio. Gli accessori sopra elencati sono quelli base e obbligatori che dovrebbero essere sempre presenti in qualsiasi azienda. Tuttavia per ditte che adoperano particolari macchinari o che hanno a che fare con sostanze acide o comunque tossiche possono essere previsti ulteriori dispositivi medici in relazione ai rischi presenti in loco. Se i prodotti all’interno della cassetta non sono integri oppure sono scaduti o addirittura mancano, l’azienda in questione è soggetta a pesanti sanzioni amministrative in caso di controlli da parte delle Asl locali.

Pronto soccorso da ufficioultima modifica: 2016-08-26T11:37:01+02:00da prolosto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento